Urano e Gea

ASTROLOGIA


Lascia un commento

ArtOroscopo 2020 – Capricorno

Ambrogio_Lorenzetti_-_Effects_of_Good_Government_on_the_City_Life_(detail)_-_WGA13491

Cari amici del Capricorno, mai come quest’anno il cielo si popola della vostra energia! Giove, Saturno e Plutone si trovano nel vostro segno e insieme cercheranno di “amministrare” al meglio la vostra vita. Nell’ “Allegoria del Buon Governo” di Ambrogio Lorenzetti, la città si sveglia sotto il dominio di persone illuminate, che le garantiscono prosperità e benessere. Si incomincia a costruire qualcosa di nuovo: sui tetti dei palazzi si intravedono dei muratori a lavoro, che con pazienza e precisione saturnina mettono le fondamenta per qualcosa di stabile e di duraturo. Al centro della scena le fanciulle danzano gioiosamente, con un moto circolare, armonico e positivo, secondo l’ispirazione del benefico Giove. Tutto procede secondo quei valori che per voi sono imprescindibili: onestà, serietà, giustizia.
Nel passare dal buono al cattivo governo però il passo è molto breve, e questo passo scomposto potrebbe rompere l’armonia del cerchio delle danzatrici e farvi perdere velocemente quanto avete ottenuto nel corso del tempo. L’irruenza di Marte in Ariete spingerà qualcuno di voi a forzare un po’ le situazioni, in maniera aggressiva, nella seconda parte dell’anno. Quel periodo sarà il banco di prova delle vostre ambizioni. Quanto siete in grado di rimanere lucidi e freddi ad un passo dal traguardo? Siete davvero così imperturbabili come vi si dipinge? E soprattutto, quanto siete disposti a perdonarvi per un passo falso? Le mete sono vicine, molte le avete addirittura già raggiunte. Festeggiate, danzate, seguite la musica che vi guida. E se vi capitasse di inciampare, non fatene un dramma. Chi non fa non sbaglia! Il vostro Buon Governo è frutto di tanto lavoro, di tanti errori, di cadute e di riprese: questo è l’unico modo in cui sapete vivere, creature instancabili e irriducibili. La vostra città interiore vi assomiglia: è arrivato il momento di viverla pienamente, di ballare nelle vostre piazze, di mettere fiori sui vostri balconi, di costruire palazzi che sfiorino il cielo.

Ambrogio Lorenzetti – Allegoria del Buon Governo, 1338


Lascia un commento

L’ingresso di Giove in Capricorno

Giove è entrato da pochissimo nel segno del Capricorno…da da da dan! Cosa vorrà mai dire? Quando un pianeta cambia segno è un po’ come se varcasse una soglia, come se entrasse in una nuova casa e indossasse nuovi abiti. In questo caso Giove passa da casa sua, il segno del Sagittario, a casa di Saturno, il segno del Capricorno, e l’atmosfera in cui si troverà a vivere per il prossimo anno sarà radicalmente diversa. Laddove c’era vivacità, gioia, pienezza, ecco che incontrerà moderazione, frugalità, solitudine. Passerà da una casa inondata di luce, calda e comoda ad una mansarda caratterizzata da luci fioche, un arredamento essenziale e un po’ antiquato, e forse anche un po’ di muffa alle pareti. Povero Giove! Tradizionalmente il Capricorno è il segno della sua caduta ed è inevitabile che qui il suo ottimismo e il suo entusiasmo vengano messi a dura prova. Più che caduta si tratta proprio di un capitombolo, da una situazione che dominava in scioltezza ad una in cui si trova un po’ sacrificato. E’ chiaro quindi che non potrà portare grandi doni perché le sue risorse saranno limitate. Non è quindi detto che questo sia l’anno dei Capricorno anche perché la sola presenza di Giove in un segno non è garanzia di successo. Qualcosa di buono ci sarà comunque: Giove apre sempre porte e spalanca orizzonti ma se noi ci ostiniamo a barricarci in casa e non ci affacciamo mai alla finestra non potremo nemmeno renderci conto delle possibilità che ci offre. Cosa possiamo aspettarci quindi se abbiamo pianeti in Capricorno? Intanto dovremmo tenere gli occhi bene aperti e rimanere ricettivi: qualche segno, qualche indicazione potrà arrivare a breve ma dovremo essere veloci a coglierla. Giove è molto legato all’ispirazione, all’intuizione. Tradizionalmente la quercia è un albero collegato a Giove e in diverse tradizioni troviamo eroi e protagonisti di fiabe che addormentandosi sotto una quercia si ritrovano poi a ricevere messaggi, a fare sogni profetici, a iniziare percorsi. Immergiamoci nella natura, addormentiamoci sotto una quercia: mal che vada ci sentiremo protetti dalla sua fiera maestosità e ben che vada comprenderemo qualcosa in più della vita e di noi stessi!!
Saranno soprattutto i segni di Terra a godere di questo slancio e a poter premere sull’acceleratore senza esitazione. Giorni importanti saranno quelli intorno al 26 dicembre, quando il novilunio andrà proprio a formare un magico intreccio tra il Sole, la Luna e Giove a inizio Capricorno. Ciò che accadrà in quel periodo potrebbe rappresentare una specie di trailer per ciò che si presenterà nei mesi successivi. Fate quindi attenzione ai sogni, ai segni e ai sintomi 😉
Durante i prossimi mesi, quando arriverà verso la fine del segno, il potere del pianeta sarà molto rafforzato, perché avrà degli alleati: Saturno e Plutone, già da tempo presenti in Capricorno, si troveranno appaiati a Giove da marzo in avanti. Giove potrà quindi sbloccare l’inerzia dei suoi due compagni, molto più lenti e abbottonati di lui, portando quel dinamismo e quella voglia di lanciarsi in nuove imprese che agli altri due manca. Potrà anche accelerare la fine di situazioni negative, portando anche in questo caso un grande sollievo a chi si trovava ad avere a che fare con i due pesanti compagni di viaggio. Lasciamo entrare l’arcobaleno di Giove nella nostra notte: non è necessario che ci illumini a giorno ma è importante che ci indichi una nuova via.