Urano e Gea

ASTROLOGIA

Buon compleanno Scorpione!

Lascia un commento

Buon compleanno amici del segno dello Scorpione! Fate parte del segno più chiacchierato, più temuto ma soprattutto meno compreso dell’intero Zodiaco. In questo periodo dell’anno il buio e il freddo trionfano sulla luce; l’estate è solo un lontano ricordo, e le foglie cominciano a cadere e a marcire. Non si può più tornare indietro. Tutto in voi profuma di ineluttabile: la perdita è dentro di voi, ed è sempre necessaria per andare avanti. Per comprendervi bisognerebbe rimpicciolirsi e mettersi nei panni di un animaletto piccolo e vivace, pieno di risorse ma anche di nemici feroci. Siete veloci a nascondervi, è la vostra arte migliore… ma anche rapidi nel riapparire, quando bisogna colpire un bersaglio. Animali del deserto, conoscete la solitudine più profondamente di chiunque altro. Come Josè Saramago, (Scorpione Asc. Pesci, nato a Santarem il 16 novembre 1922) siete convinti che “ogni persona è un silenzio, questo sì, un silenzio, ciascuna con il proprio silenzio, ciascuna con il silenzio che è”. Sapete anche orientarvi al buio, perché non sono gli occhi ciò che usate per vedere: per orientarsi gli scorpioni infatti si servono di sottili peli che captano le vibrazioni nell’aria, e voi fate qualcosa del genere. Per questo non vedete mai le cose per come appaiono, ma per la loro essenza, o vibrazione profonda. Per voi, la “cecità” è soltanto un modo per vedere meglio. Sempre per dirla alla Saramago, “probabilmente solo in un mondo di ciechi le cose saranno ciò che veramente sono.”Potete essere gentili e un pò timidi, oppure rumorosi e sfacciati, ma di sicuro non temete di essere voi stessi. Ciascuno di voi è in fondo un ribelle, che ha bisogno di sfidare i limiti, e di testare anche l’autorità di Dio se necessario.Nel profondo del vostro intimo probabilmente ognuno di voi potrebbe dire ciò che di sé diceva Picasso (Scorpione Asc. Leone, nato a Malaga il 25 ottobre 1881): “credo di sapere cosa si prova ad essere Dio”. In un modo o nell’altro, dovete strappare i vostri ricordi e i vostri amori come le figure sulle tele di Bacon (nato a Dublino il 28 ottobre 1909) affinché esse possano prendere vita di nuovo. Non dimenticate di tornare verso la luce, di uscire dalla vostra tana: il buio è comodo, ma il mondo ha bisogno di voi, tutti noi abbiamo bisogno del vostro coraggio e della capacità di guardare oltre le apparenze. Sapete costruire perché sapete distruggere, meglio di chiunque altro. Ecco perché non potete accontentarvi del buio.”Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio.Sempre.”Josè Saramago

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...